Logo CAE esteso-quadrato1(1).jpg
Logo 8xmille_ita PNG.png
11141362_403011483221207_464078565846992

Il teatro oltre il carcere

Laboratorio permanente di reinserimento sociale e professionale rivolto a cittadini ex detenuti e detenuti in misura alternativa

Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille alla Chiesa Valdese, per l'annualità 2020-2021.
Con il sostegno di Artisti 7607 e Città dell'Altra Economia
89030094_2650630508542514_65070981904439

È in corso il progetto "Il Teatro oltre il Carcere", laboratorio di formazione permanente integrato tra attori ex detenuti, studenti universitari e attori professionisti, volto alla specializzazione e al reinserimento sociale e professionale dei cittadini ex detenuti e detenuti in misura alternativa. 

Il laboratorio ha avuto inizio nel 2014 e si rivolge programmaticamente a questa categoria di persone in condizione di vulnerabilità sociale, offrendo un percorso di formazione attraverso il teatro e impiego lavorativo nel mondo dello spettacolo grazie alla realizzazione di nuove produzioni teatrali e cinematografiche, in grado di conferire stabilità al cammino di reinserimento sociale e professionale degli attori ex detenuti.

I partecipanti coinvolti nel progetto hanno scoperto il linguaggio artistico in carcere in modo inatteso e hanno sperimentato la possibilità di utilizzare il teatro per riscrivere la propria identità sociale e professionale. 
Il "Teatro oltre il Carcere" si è rivelata negli anni un’opportunità fondamentale per mantenere uno sguardo differente sulla propria vita e sulla società con un riscontro di inserimento lavorativo effettivo, capace di sostenere le competenze ormai acquisite in modo permanente e continuativo.

Dal 2018, il laboratorio si svolge regolarmente con frequenza settimanale a Roma, nei locali della Città dell'Altra Economia, in collaborazione con la collecting Artisti 7607.

Da settembre 2020 a giugno 2021 il progetto è sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.