Ombre della Sera - le recensioni del film


Opere Prime - OMBRE DELLA SERA di Valentina Esposito (2016)

L’opera prima Ombre della sera della regista romana Valentina Esposito nasce con lo scopo di raccontare il percorso di reinserimento sia sociale sia professionale che devono percorrere i detenuti italiani. Il film è un progetto di cinema di impegno civile che, alternando la realtà con la finzione, denuncia il non raggiunto obiettivo della pena detentiva. I protagonisti sono cinque ex detenuti della Casa circondariale di Rebibbia N. C., che grazie ai laboratori di recitazione teatrale seguiti in carcere, tenuti dalla stessa Valentina Esposito, sono riusciti a mettere in scena le difficoltà incontrate nella loro vita al di là delle sbarre. In particolare, la regista Esposito, attraverso le storie dei protagonisti, esplora il ruolo centrale svolto dalla famiglia per il nuovo inizio dell’ex detenuto. (leggi tutto)

Cinemaitaliano.info - RIFF XV - "Ombre della Sera" al festival romano del cinema indipendente, Valentina Esposito presenta il documentario sulla condizione carceraria

Le "Ombre della sera" sono figure evanescenti che vivono in un limbo tra l’acqua e la terra, tra dentro e fuori. Sono recluse in un mondo parallelo lontano dalla realtà esterna. Questa è la condizione dei detenuti raccontata dalla regista Valentina Esposito nel suo documentario presentato il 25 novembre alla XV edizione del Riff. (leggi tutto)

POST IN EVIDENZA
no-posts-feed.on-the-way
no-posts-feed.stay-tuned
POST RECENTI
ARCHIVIO
CERCA PER TAG
SEGUICI
  • Facebook - White Circle
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

© 2016 by KiaDesign. Proudly created with Wix.com